alpi - foto di m.canziani
boschi e risaie - foto di m.canziani
cicloturismo - foto di l.zamprogno
cicogna bianca - foto di m.canziani
foto di l.zamprogno
greti del ticino - foto di d.furlanetto
la via dei cairoli - foto di d. fregolent
la via dei cairoli 2 - foto di d. fregolent
lupo - foto di m.frassine
malga pozza esine
parco alpe veglia - foto di m.canziani
stambecchi - foto di m. speziari
tarassaco - foto di l.zamprogno
val del cul
valle dayas - foto di m.canziani
Newsletter - Download - Media - Lavora con noi - Formazione -

Benvenuto

Settimana Europea della Mobilita' Sostenibile: dal 16 al 22 settembre 2011 mobilitati centinaia di comuni in Europa

E-mail Stampa PDF

Sensibilizzare le comunità locali e coinvolgere gli enti territoriali in interventi strutturali, eventi e iniziative ludiche e di informazione a favore della mobilità sostenibile: questi sono gli obiettivi della campagna internazionale promossa dal 2002 dall'Unione Europea, che quest'anno - con il titolo "In città senza la mia auto" - vede l'adesione di oltre 1500 enti locali.

In Italia hanno aderito solo 45 comuni su 8092 (0,55%!), dato confermato anche in Lombardia dove hanno aderito 8 comuni su 1546 (0,51%), testimoniando ancora una volta una insufficiente attenzione da parte delle nostre amministrazioni verso i temi della sostenibilità ambientale, che significa tutela della biodiversità, ma anche tutela della salute e dell'economia.

Pro Natura sottolinea la necessità di promuovere concretamente e con urgenza forme di mobilità sostenibile in ambito urbano ed extraurbano In Lombardia, tenuto conto che quella della mobilità costituisce - in un territorio regionale che conta quasi 10.000.000 di abitanti - una dimensione capace di incidere in misura notevole sulla qualità della vita delle persone e sulla funzionalità degli ecosistemi.

In una regione che conta una densità abitativa ed un tasso di urbanizzazione tra i più elevati in Europa e nel Mondo è possibile pensare ancora di rincorrere - come fece il resto d'Europa ormai oltre mezzo secolo fa - la diffusa realizzazione di nuove infrastrutture viarie orientate a promuovere e a diffondere ulteriormente l'uso di mezzi privati ed estese urbanizzazioni?

Pro Natura ritiene di no. Sarebbe infatti saggio lavorare in direzione opposta, promuovendo e consolidando tutte le forme di mobilità collettiva e a basso impatto ambientale, disincentivando con ogni mezzo l'uso dell'auto privata e promuovendo grandi arterie ciclabili capaci - ad esempio - di valorizzare lo straordinario patrimonio fluviale regionale costruendo nuovi importanti economie turistiche legate alla tutela delle valenze ambientali, culturali e paesaggistiche locali.

Diminuendo e rendendo più sostenibili le modalità di spostamento a livello locale, anche le città ed i territori italiani possono ridurre le emissioni di gas climalteranti, l’inquinamento acustico e la congestione, giocando un ruolo importante nella tutela della salute dei propri cittadini e nel contenimento degli incidenti.

I recenti tagli agli enti territoriali impatteranno invece sulle politiche di sostegno ai trasporti collettivi locali, andando ancora una volta in direzione opposta.

Ricordiamoci però che ognuno di noi può fare la differenza!

A ognuno di noi spetta - dunque - decidere quale uso fare della propria auto, delle proprie biciclette, dei mezzi collettivi della propria città e far sentire la propria voce a coloro ai quali deleghiamo la pianificazione e la gestione territoriale nonchè le politiche dei trasporti.

Pro Natura augura a tutti una buona settimana della mobilità sostenibile, nella speranza che ad ognuno di noi possa ispirare un maggiore impegno per il contenimento duraturo degli impatti dei propri spostamenti e il coinvolgimento di amici e parenti affinchè si muovano nella stessa direzione.

Scopri il calendario di eventi Pro Natura e partecipa alle iniziative dei terrtiori.

Convegno 2011 della Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi

E-mail Stampa PDF

Quest'anno il Convegno annuale della CIPRA si terrà dal 15 al 17 settembre a Bovec, Valle dell'Isonzo, in Slovenia.

Il tema che caratterizzerà gli interventi, i dibattiti e i gruppi di lavoro punterà sui territori alpini che mirano a raggiungere l’autosufficienza energetica.

Alcuni territori alpini si sono già posti l'obiettivo di coprire il loro fabbisogno energetico con energie rinnovabili pulite e di raggiungere così la neutralità climatica.

La conferenza annuale di Bovec rivolgerà la propria attenzione su alcuni di questi territori che hanno intrapreso il cammino dell'autosufficienza energetica facendo parlare i diretti protagonisti.

Durante il convegno verranno sviluppati i contenuti di queste esperienze, ma verrà dato spazio anche alle prospettive di sviluppo per altre regioni alpine.

L’attenzione sarà puntata anche sulla situazione energetica attuale dell’arco alpino.
È davvero possibile rendere le Alpi clima-neutrali?
Come può essere garantita una distribuzione energetica su scala alpina?
Il relatore principale dell’evento sarà Wolfgang Sachs, direttore dell’Istituto per il clima, l’ambiente e l’energia di Wuppertal e membro del Club di Roma.

Leggi tutto...

Progetto LUPO: campo estivo di volontariato nel Parco delle Alpi Marittime

E-mail Stampa PDF

VOLONTARI, AREE PROTETTE E PASTORI INSIEME PER IL FUTURO DELLE ALPI

Supportare le attività di alpeggio fa bene anche alla biodiversità ed al Lupo: ecco la sintesi tra valorizzazione della zootecnia di montagna e il Programma di Conservazione del Lupo. Alla base la convinzione che Uomo e Lupo possano trarre reciproco vantaggio in una dimensione moderna delle Alpi.

Leggi tutto...

Climatica...mente cambiando

E-mail Stampa PDF

La Provincia autonoma di Trento organizza una settimana di eventi per parlare di clima e cambiamenti climatici e delle sfide che si pongono a livello economico, sociale e ambientale sia a livello locale che globale.

Numerosi ospiti di rilievo del mondo scientifico, economico, culturale e dello spettacolo accompagneranno questo viaggio che avrà una durata di una settimana (5/11 settembre 2011).

Leggi tutto...

Pagina 12 di 12

Lupo - Foto di M. Frassine Po - Foto di M. Canziani Foreste del Ticino - Foto di M. Canziani Capanne di Carrega - Foto di M. Canziani