Newsletter - Download - Media - Lavora con noi - Formazione -

Il Lupo: tra leggenda e realtà

E-mail Stampa PDF

Lupi - Foto di A. ZampattiIl lupo, un animale totemico che attraversa tutte le culture del mondo: dalla Mongolia – dove il lupo è l’antenato del conquistatore Gengis Khan – all’America - dove la forza e l'ardore in combattimento fanno del lupo un'allegoria guerriera.

Troviamo traccia dell’importanza di questo animale anche nella cultura mediterranea: basti pensare al mito della fondazione di Roma e alla figura della Lupa che allattò Romolo e Remo.

Per gli antichi greci il lupo era l’incarnazione di Marte, il dio della guerra: esso era inoltre animale sacro ad Apollo (Apollo Licio) dal quale secondo alcuni miti sarebbe nato.  Lukaion era il termine con il quale veniva in indicato il bosco sacro che circondava il santuario dedicato ad Apollo Licio presso il quale Aristotele teneva le sue lezioni.

In Egitto veste il ruolo del dio Anubis. Del resto, come il cane, suo discendente, il lupo è anch'esso psicopompo e sorveglia l'entrata del regno dei defunti (come si osserva in alcuni vasi funerari etruschi conservati nei musei di Perugia e Volterra raffiguranti il lupo che si affaccia dalla caverna in comunicazione con l'altro mondo).

In questo senso il lupo è detentore della conoscenza: in molte civiltà appare come genitore, fondatore, iniziatore e, in quanto tale, è associato all'idea di fecondità.

Tuttavia gran parte delle leggende e dei miti sottolineano il lato oscuro di questo animale tanto che il lupo è rimasto a torto nell’immaginario comune come figura che incute timore: dalla leggenda degli uomini-lupo alla favola di Cappuccetto Rosso, ai bambini di ieri e di oggi il lupo viene paventato come uno spauracchio da esorcizzare.

Anche i molti riferimenti contenuti nei detti popolari e che hanno il lupo per protagonista hanno dei connotati negativi ("tempo da lupi", "fame da lupi", "In bocca al lupo!" Il lupo perde il pelo ma non il vizio").

Nella realtà il lupo è tutt’altro che un temibile mangiatore di uomini.

Il Lupo (Canis lupus) è un mammifero che appartiene all’ordine dei Carnivori ed alla famiglia degli Canidi.

Il mantello ha una colorazione grigio-fulva, con tonalità tendenti al marrone-rossiccio, più scura in inverno, con bande grigio-nere lungo le zampe anteriori: la punta delle orecchie e della coda sono nere, mentre le parti addominali e ventrali nonchè la mascherina facciale ai lati del muso appaiono chiare tendenti al crema. La lunghezza (naso‐coda) è compresa tra 140 a 180 cm mentre l’altezza al garrese oscilla tra i 50 e i 70 cm.

Il peso è generalmente compreso tra 25 e 35 kg (non si superano i 45 kg): solitamente le femmine sono più leggere degli esemplari maschi.

Lupo - Foto di A. Zampatti Foto di M. Canziani Foto di M. Canziani Foto di L. Zamprogno