Newsletter - Download - Media - Lavora con noi - Formazione -

Nelle Terre dell’Orso, tra arte rupestre, pascoli, castagneti e natura

E-mail Stampa PDF

Concarena vista da Paspardo - Foto di M.Canziani(EN, DE) Nelle Terre dell’Orso è un complesso programma territoriale - curato ed autofinanziato dall'Associazione Uomo e Territorio Pro Natura – che punta sulla tutela di un territorio montano ricco di risorse naturali, gastronomiche e culturali straordinarie, già primo sito italiano inserito nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

Interessa il settore centro-orientale della Valle Camonica - dal comune di Saviore dell'Adamello, passando da Paspardo per arrivare fino a Braone (provincia di Brescia) - nel Parco dell’Adamello - attraversato dal percorso de La Via Bassa dell'Adamello.

Grazie al sostegno di soci e donatori, il programma mette a sistema risorse territoriali ancora straordinarie, promuovendo ed incoraggiando economie locali sostenibili ed un progressivo diffuso recupero ambientale nelle terre nuovamente abitate dal plantigrado.

Il programma crea le basi per:

  • la tutela della biodiversità e del paesaggio, con particolare riferimento alla tutela della neocolonia di Stambecco delle Alpi, al corretto orientamento della percezione dei grandi carnivori (Lupo e Orso bruno) al centro di importanti dinamiche di ricolonizzazione dello spazio alpino, alla lotta contro il bracconaggio che decima ungulati e galliformi e contro l'uso di munizioni contenenti piombo durante l'attività venatoria, all'incremento delle popolazioni di cervo, capriolo e camoscio nonché alla conservazione e alla valorizzazione dei pascoli e degli estesi castagneti da frutto
  • il consolidamento e l'attivazione di economie locali sostenibili, legate al turismo naturalistico, culturale, eno-gastronomico ed escursionistico, alla zootecnia di montagna nonchè alla manutenzione del territorio, anche attraverso eventi culturali e didattico-ricreativi, la valorizzazione e la promozione di prodotti e servizi, l'informazione delle comunità locali e la formazione professionale
  • la valorizzazione delle straordinario patrimonio storico e culturale, costituito dalle incisioni rupestri, da castelli, chiese, esempi di architettura rurale di montagna tuttora impiegata ai fini produttivi
  • il coinvolgimento delle comunità locali nella custodia e nella valorizzazione del proprio territorio
  • la riscoperta dell'identità, della cultura e della storia locali.

Le comunità locali - anche mediante appositi tavoli di lavoro e incontri pubblici - sono al centro del programma territoriale, le protagoniste di questa nuova esperienza di custodia del territorio e delle sue risorse, per le generazioni attuali e per quelle future.

Non fare mancare il tuo sostegno, dona ora.

_______________________________________________________________________________________

Orso bruno - foto di C.Frapporti Arch. Serv. Foreste e Fauna PAT

Orso bruno - Foto di C. Frapporti - Arch. Serv. Foreste e Fauna PAT