Newsletter - Download - Media - Lavora con noi - Formazione -

Manifesto

E-mail Stampa PDF

La Lombardia che vogliamo

Siamo per una tutela attiva della biodiversità, sia per il significato intrinseco che la varietà della vita rappresenta, sia per la consapevolezza del contributo unico ed irripetibile che essa fornisce al mantenimento della vita stessa sul Pianeta, garantendo servizi ecosistemici essenziali anche per la sopravvivenza della nostra specie (cibo, acqua, materie prime, regolazione del clima, contenimento degli inquinanti, limitazione di eventi estremi)

Vogliamo una Lombardia verde e azzurra, con i boschi, gli agroecosistemi sostenibili e i fiumi e i laghi a costitutire una vera rete ecologica regionale, fruibile mediante un vasto sistema di mobilità ciclabile, accessibile da parte dell’intera cittadinanza senza discriminazione alcuna, in rete con il patrimonio di interesse storico-architettonico e con le strutture di accoglienza turistica, capace di coinvolgere nella propria manutenzione, custodia e cura la cittadinanza attiva ed in particolare i giovani e gli anziani

Siamo per una politica dell’azzeramento del consumo di suolo libero, certi che la valorizzazione e la trasformazione del suolo già occupato e la ricomposizione del paesaggio siano ottime opportunità per il mercato e per l’occupazione, capaci di parlare di futuro alle prossime generazioni, in alternativa alla irresponsabile pianificazione di nuove autostrade e di insediamenti industriali che sanno di politiche del passato fallimentari e antieconomiche rispetto alla perdita di servizi ecosistemici essenziali

Vogliamo un sistema di aree protette, intese come laboratori di sostenibilità sul piano naturalistico, culturale, economico, paesaggistico ed urbanistico e non come riserve di territorio libero, amministrato da enti troppo spesso privi degli strumenti necessari, in attesa di nuove infrastrutture ed insediamenti

Siamo schierati con una agricoltura realmente multifunzionale, che per continuare a godere dello straordinario sostegno economico dei cittadini dell’Unione Europea deve essere finalmente e realmente capace di garantire prodotti di qualità accanto a servizi territoriali strategici quali la tutela della biodiversità, la cura e la manutenzione del territorio, la tutela del paesaggio e degli ecosistemi e la valorizzazione delle risorse territoriali

Siamo schierati con le energie rinnovabili, come opportunità energetica a basso impatto ambientale, economico e sociale e come risposta ai cambiamenti climatici, come opportunità economica e occupazionale per un mercato capace di innovazione, come chiara e netta alternativa al nucleare

Vogliamo una progressiva affermazione di una mobilità sostenibile, collettiva, a basso consumo di suolo e di risorse territoriali e una progressiva marginalizzazione della mobilità privata su gomma

Crediamo nel volontariato, come forma di partecipazione responsabile, gratuita ed appassionata, espressione del valore della relazione e della condivisione con gli altri, esperienza di solidarietà, pratica di sussidiarietà e di cittadinanza solidale

Questa è la Lombardia che vogliamo. Per noi, per la salute dei nostri figli e per garantire un futuro alle prossime generazioni

Lupo - Foto di M. Frassine Po - Foto di M. Canziani Foreste del Ticino - Foto di M. Canziani Capanne di Carrega - Foto di M. Canziani